Differenza tra frullatore ed estrattore: guida alla scelta

Estrattore o frullatore quale scegliere

In cucina è bene servirsi degli giusti strumenti così da ottenere risultati sempre eccellenti e soddisfacenti. Molto spesso ci si trova a dover scegliere tra diversi elettrodomestici ciascuno dei quali possiede caratteristiche differenti e consente un uso specifico. Questo è il caso dei frullatori e degli estrattori; non tutti sanno con precisione quale tipo di differenza esiste tra i due eppure simili strumenti sono presenti in moltissime cucine.

Entrambi hanno a che fare con la preparazione di bevande, ma ognuno di essi produce bevande in modo differente. La principale differenza tra i due articoli sta nel fatto che l’estrattore si basa sul principio di lentezza, mentre il frullatore si basa sul principio di velocità. Per quanto riguarda i prezzi, entrambi gli articoli sono disponibili a cifre pressoché simili e quindi la scelta dovrà ricadere esclusivamente sulla necessità dell’acquirente.

Di seguito verrà chiarita al meglio la differenza tra l’estrattore e il frullatore in modo tale da indicare agli interessati quanto acquistare l’uno e quando acquistare l’altro.

Il frullatore

frullatore lavora sfruttando la velocità delle lame

Il frullatore è forse più conosciuto rispetto all’estrattore e ha il compito di mixare o frullare quanto viene inserito al suo interno. Esso lavora grazie al principio di velocità e non produce alcuno spreco poiché nessuna parte degli alimenti utilizzata viene in qualche moto eliminata (come avviene invece con l’estrattore).

Inoltre il frullatore potrà essere utilizzato per frullare qualsiasi tipo di alimento non soltanto la frutta e produrrà consistenze omogenee ogni volta.

frullatore sminuzza ogni ingrediente

Anche le modalità di utilizzo del frullatore sono molto semplici ed intuitive; tutto ciò che bisogna fare è inserire gli alimenti all’interno della caraffa dopo averli lavati ed asciugati e azionare il meccanismo. Dunque è chiaro che le caratteristiche distintive del frullatore siano la velocità e la semplicità d’azione che restituisce risultati sempre soddisfacenti in qualsiasi campo.

L’estrattore di succo

estrattore di succo lavora secondo principio di lentezza

Probabilmente non tutti sanno come funziona un estrattore di succo e forse per tale motivo si tende spesso a confondere questo elettrodomestico con un comune frullatore.

Prima di tutto è bene sottolineare che l’estrattore lavora basandosi sul principio di lentezza, infatti, tutte le bevande prodotte da questo dispositivo richiederanno dei tempi di preparazione più lunghi rispetto a quelli necessari per la realizzazione di un frullato.

Dopo aver chiarito ciò è importante sottolineare anche come funzioni l’estrattore; esso lavora sulla base del principio di separazione tra fibra e succo. A differenza del frullatore che mixa tutto indifferentemente, l’estrattore si limiterà a estrarre il nettare o succo dall’alimento scelto.

estrattore separa succo e fibra

La maggior parte delle ricette realizzabili con un estrattore sono per lo più vegane o vegetariane poiché l’estrattore può essere utilizzato esclusivamente su frutta e verdura.

Dunque con l’estrattore si possono realizzare degli estratti davvero eccellenti; inoltre lo spreco può essere ridotto poiché la fibra può essere riutilizzata una seconda volta per ottenere dell’altro succo (o per molte altre ricette).

Quale scegliere tra i due?

Insomma è chiaro che i due strumenti nascano per soddisfare differenti esigenze e che lavorino mediante due principi totalmente diversi, dunque la scelta tra i due dipenderà esclusivamente dal tipo di utilizzo che se ne dovrà compiere.

Nel caso in cui si voglia preparare dei frullati gustosi a cui aggiungere dell’acqua o del latte o dei cubetti di ghiaccio in fase di preparazione, il frullatore sarà senza dubbio eccellente.

Nel caso in cui invece si voglia preparare degli estratti di frutta o verdura perfetti per tutti coloro che sono attenti alla linea, l’estrattore è la scelta ottimale (consigliamo di acquistare uno di questi).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *