Recensione Panasonic MJ-L501

panasonic mj-l501 recensione
PRO
  • Non eccessivamente ingombrante
  • Buoni materiali, BPA-free
  • Componenti lavabili in lavastoviglie
  • Ben accessoriato
  • Filtro per sorbetti
  • Inversione senso di rotazione
CONTRO
  • Assenza funzione di pulizia automatica
  • Piccola percentuale di residui fibrosi negli estratti
  • Assenza filtro a maglia larga

Introduzione

Il Panasonic MJ-L501 è la versione aggiornata del vecchio MJ-L500, il quale è stato per davvero tanto tempo un bestseller sui vari e-commerce online; proprio per questo motivo siamo stati molto curiosi di provarlo.

Dopo un paio di settimane di utilizzo, ecco la nostra recensione del Panasonic MJ-L501.

Specifiche tecniche

  • Voltaggio: 220-240 V
  • Frequenza: 50-60 Hz
  • Consumo energetico: 150 W
  • Velocità: Non specificato
  • Tempo continuo di lavoro: 2 cicli consecutivi di 15 min. ON, poi 30 min. OFF
  • Rumore acustico aereo: 63 dB(A) (ref 1 pW)
  • Pulizia automatica: No
  • Inversione senso di rotazione: Sì
  • Dimensioni: 19,1 x 17,3 x 42,7 cm (L x P x A)
  • Peso: Circa 4 kg
  • Colore: Nero, bianco
  • BPA Free: Si
  • Lunghezza del cavo di alimentazione: Un metro circa
  • Dotazione: 1 filtro a maglia fine, 1 filtro per sorbetti, dessert ghiacciati e sorbetti, 2 bicchieri di raccolta da 1 L, 1 beccuccio salvagoccia, 1 pressino, 1 spazzola per la pulizia

Costruzione

Il Panasonic MJ-L501 è un estrattore di succo a freddo che si sviluppa in verticale, dall’altezza complessiva di 42,7 cm, da una larghezza di soli 18,5 cm e dallo spessore di 17,6 cm.

panasonic mj-l501 struttura in verticale

La costruzione ci ha particolarmente convinti: la struttura centrale è in acciaio inossidabile, mentre tutto il resto in plastica di buona qualità, robusta e per nulla “cheap”; le due caraffe in dotazione sono in tritan from Eastman, un materiale molto simile al vetro, e BPA-free. L’assemblaggio è davvero immediato e durante l’utilizzo non si sentono scricchiolii tipici negli estrattori economici.

Il foro nel quale inserire gli ingredienti di preparazione è largo soli 4,5 x 3 cm, e ciò significa che bisogna tagliarli, quando necessario, per rendere possibile l’inserimento senza intoppi.

panasonic mj-l501 bocca da 4 cm

Questo estrattore è disponibile in due colorazione: Nero (nome in codice MJ-L501KXE), Bianco (nome in codice MJ-L501WXE).

Dotazione

Parlando degli accessori disponibili in dotazione troviamo un filtro a maglia fine per gli estratti liquidi di frutta e verdura, e un filtro per fare gelati, sorbetti e granite; purtroppo manca il filtro a maglia larga per preparazioni più dense (passate, vellutate, smoothie).

panasonic mj-l501 filtri in dotazione

Per l’utilizzo vero e proprio, Panasonic ci mette a disposizione due bicchieri di raccolta da 1 L ciascuno (quello per la raccolta del succo è graduato fino a 400 ml), il beccuccio salvagoccia e l’accessorio per pressare gli ingredienti nel tubo di inserimento.

panasonic mj-l501 contenitori per succo e scarti in dotazione

Per quanto riguarda la manutenzione, troviamo una spazzola per la pulizia.

panasonic mj-l501 spazzola per la pulizia

C’è il libro delle istruzioni, nel quale viene illustrato passo passo come montare e utilizzare l’estrattore, mentre manca un ricettario cartaceo vero e proprio; a tal proposito, Panasonic ha messo a disposizione di chiunque un piccolo ricettario online sul proprio sito web.

Prestazioni

Parlando delle prestazioni di questo Panasonic MJ-L501, non sappiamo il numero preciso di giri al minuto, ma possiamo confermare per certo che si tratta di un processo di estrazione a freddo, con un movimento della coclea singola lento; c’è poi un’unica velocità di rotazione, mentre è possibile invertire il senso di rotazione per massimizzare il succo estratto.

panasonic mj-l501 pulsantiera

Non si tratta di un estrattore di succo professionale, e lo dimostra anche il tempo continuo di lavoro che si attesta sui 30 minuti, intervallato da ulteriori 30 minuti di riposo (comunque più che sufficiente per un utilizzo quotidiano casalingo).

Si tratta di un estrattore mediamente rumoroso (63 dB), e durante l’utilizzo viene garantita la massima stabilità dal peso (circa 4 kg) e dai piedini antiscivolo.

panasonic mj-l501 durante l'estrazione

Parliamo quindi della qualità dei succhi estratti.

Nel nostro tipico test, abbiamo estratto 500 g di carote, 500 g di mele e 500 g di arancia, ottenendo rispettivamente 237 g, 352 g e 370 g di succo, il quale abbiamo poi filtrato con un passino: i residui fibrosi rappresentano in media il 10% del peso del succo ottenuto.

I risultati ci hanno più che soddisfatti: il succo è liscio e bevibile, anche se il risultato non è lo stesso che si ricava da estrattori decisamente più costosi considerando la presenza dei residui fibrosi.

Panasonic MJ-L501 succo di carota estratto

Pulizia

In termini di pulizia, manca una funzione automatica, il che dilata i tempi necessari nella manutenzione post-utilizzo.

Fortunatamente però, ogni singolo angolo è facilmente raggiungibile a mani nude o con la spazzolina in dotazione, la quale facilita di non poco il tutto; inoltre, la coclea, i filtri e gli accessori si possono lavare in lavastoviglie, a patto che le parti vengano posizionate lontane dal calorifero o che questo sia impostato ad una bassa temperatura.

Parti di ricambio

In caso di guasti, è possibile acquistare nello shop Panasonic o da rivenditori autorizzati le seguenti parti di ricambio:

  • Filtro a maglia fine (JD33-153-K0)
  • Filtro per sorbetti (JD38-153-A0)
  • Spatole rotanti (JD35-153-K0)
  • Spatola di gomma (JD34-153)
  • Guarnizione (JD27-153)
  • Contenitore per il succo (JD05-153-K1)
  • Contenitore per la polpa (JD36-153-K1)

Verdetto finale

Eccoci arrivati al nostro verdetto finale.

Questo Panasonic MJ-L501 ci ha convinti, e questo perchè offre un ottimo rapporto qualità/prezzo.

Non abbiamo trovato particolari difetti (considerando la fascia di prezzo), se non l’assenza di una funzione di pulizia automatica e del filtro a maglia larga; ci piace però il fatto che le componenti principali si possano pulire in lavastoviglie, così come la presenza del sistema di inversione del senso di rotazione e di due contenitori da 1 L ciascuno.

Il prezzo di listino di questo estrattore si attesta sui 219,99€ ovvero nella fascia piena del mercato, consigliamo però di acquistarlo su Amazon, non solo per l’ottima garanzia post-vendita, ma anche perché si può trovare a qualche decina di € in meno.

2 commenti su “Recensione Panasonic MJ-L501”

    1. Buonasera Alberto,
      il Panasonic MJ-L501 si differenzia dall’MJ-L500 per il nuovo design e per le due caraffe realizzate in Tritan from Eastman.

      In termini di accessori e prestazioni, il pacchetto è rimasto invariato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su